Recensioni online: un esempio di e mail di ringraziamento per incoraggiare i tuoi ospiti a recensirti

In questo blog spesso ho scritto dei semplici suggerimenti per aumentare le recensioni on line della strutture turistiche ed anche oggi vorrei proportene un altro. E’ fondamentale infatti, quando si è sicuri di avere avuto un ospite soddisfatto, avere pronta una strategia che ti consenta di poter chiedere loro di condividere le proprie esperienze con altri utenti on line.

Ti consiglio di inviare ai tuoi clienti una e-mail di ringraziamento grazie alla quale cercare di aumentare il numero delle recensioni on line.

Ecco qui un semplice esempio di e-mail di ringraziamento:

Ciao [nome cliente],
grazie infinite per aver scelto [nome b&b, nome hotel] per la tua permanenza in [nome città].

Appena avrai tempo, potresti per favore prendere un momento per condividere la tua esperienza on line con amici ed altri internauti sul tuo sito di opinioni di viaggi preferito? Grazie…

E’ stato un piacere averti come ospite e speriamo davvero di rivederti presto.

Nome Responsabile/Staff
Nome Struttura

Telefono
E mail

Leggi cosa gli altri ospiti hanno detto sulla nostra struttura in TripAdvisor
[Link struttura su TripAdvisor]

Ovviamente si tratta solo di una e-mail di esempio.
Ci sono però all’interno della stessa alcuni concetti che ti invito a non sottovalutare, ovvero:

Proviene da una singola persona e non da “tutta la struttura”.
I tassi di risposta aumentano sensibilmente quando la mail ha un carattere personale
(se poi la tua struttura è un b&b usa la prima persona singolare);

E’ “corta” abbastanza da essere letta in maniera chiara;

Non è troppo orientata a TripAdvisor. E’ infatti un generico invito rivolto ai nostri ospiti a scrivere di noi ove maggiormente preferiscono, che sia TripAdvsor, ma anche Facebook, TripAdvisor o altri Social Network Turistici. E’ preferibile infatti incoraggiare l’ospite a recensire ove preferisce e non vincolarlo.

La tua e mail di ringraziamento sfrutta questi stessi concetti?

  • http://www.alchimissa.it Lucia

    Si, trovo sia una buona e semplice idea ma sicuramente di successo se l'ospite è stato soddisfatto della permanenza. Per noi, piccole strutture con 2 o 3 camere, dove si ha quindi una maggiore possibilità di interagire con gli ospiti, diventa veramente un pensiero carino scrivere una mail di ringraziamento non solo per averci scelto ma anche per averci dato la possibilità di conoscerli e di passare qualche momento sereno con loro. L'invito ad una recensione, inserito in un discorso un po' più ampio, risulta un piacere per l'ospite che puntualmente lo fa. Ciao

    • salvatoremenale

      Ciao Lucia, grazie per il tuo gentile commento.
      Hai proprio ragione, la maggiore "confidenza" che si ha con i propri ospiti nel caso di piccole strutture e b&b, la possibilità di conoscerli e farsi conoscere meglio è proprio la leva sulla quale
      fare forza e poter aumentare il ranking su TripAdvisor & Co.

      Grazie
      A presto,
      Salvatore

  • http://www.casalenunziatina.com Pasquale

    Si,e' un'ottima cosa salutare gli ospiti che si sono trovati bene , invitandoli a scrivere una recensione. Io lo faccio sempre . Addirittura a Capodanno mando una mail di auguri agli ospiti che realmente hanno manifestato la loro preferenza e devo dire che qualche prenotazione in piu' si riesce a prenderlas.
    Saluti
    Pasquale

    • salvatoremenale

      Ciao Pasquale, grazie per il tuo commento.
      E' vero, sono piccole strategie ma che di certo funzionano;
      ed anche se non portano prenotazioni immediate, sono di certo una buona strategie per la diffusione del brand.

      A presto,
      Salvatore

  • http://twitter.com/AlfredoPalinuro @AlfredoPalinuro

    Ciao Salvatore,
    per esperienza personale posso affermare che una buona email,inviata in un giusto modo,aspettando non piu di 2 o 3 giorni dalla partenza del cliente, raggiunga l'obiettivo piu di ogni altra strategia cartacea(brochure,bigliettini in camera ecc…) per invitarlo a rilasciare una recensione sulla propria vacanza.
    Ho arricchito poi le email di aneddoti che il cliente ha vissuto direttamente proprio per richiamare il carattere PERSONALE dell'invito, magari spesso anche richiamando disguidi e il modo con cui sono stati risolti, proprio per sottolineare ancora una volta che per noi ogni cliente non rappresenta solo un numero o un portafoglio, ma prestiamo attenzione a tutti…
    Ancora riuscivo ad invitare il cliente a recensire sul portale a lui più adeguato,tipo hrs se tedesco, zoover ecc…e la cosa ha dato ottimi risultati…
    Ti posso garantire che su 10 email inviate a settimana, ritornavano almeno 5-6 recensioni..dimmi tu se questa non è una ottima conversione!!!

    • Salvatore Menale

      Caro Alfredo, grazie per il tuo commento.
      Hai perfettamente ragione, riuscire a far sentire il cliente IL CLIENTE, curando la personalità del rapporto in primis e facendolo sentire importante è la cosa più importante. Essere gentili ma "falsi" o meglio non autentici non converte, mai ed in nessun caso, non ci sono mail o gift che possono aiutare alle conversioni.
      Complimenti dunque per i tuoi risultati, ti conosco e quindi so perfettamente l'entusiasmo, la passione e la professionalità che impeghi quotidianamente nel tuo lavoro.
      Salvatore