idee per upselling
Condividi questo contenuto se lo ritieni interessante!

Sei idee per upselling per aumentare le entrate di una struttura alberghiera o extra alberghiera

Prima di darti alcune idee per upselling vorrei iniziare da una premessa: il tasso di occupazione, specialmente di una struttura extra alberghiera, raramente rimane stabile per 12 mesi l’anno. Non importa dove si trovi la tua struttura, tutti hanno dei periodi di maggiore e minore occupazione. E sono sempre più gli host alla ricerca di nuovi modi per aumentare le entrate e reinventare la loro attività.

Ma come puoi aumentare il fatturato della tua casa vacanze senza incrementare la tariffa base?

Per fortuna ci sono tecniche e strategie che puoi sfruttare per massimizzare facilmente le entrate assicurando allo stesso tempo la migliore esperienza possibile ai tuoi ospiti. Una di queste è l’upselling.

E ti consiglio di seguire con attenzione questo video per capire come incrementare le tue entrate proprio grazie ad esso! Ti fornirò infatti 6 idee per upselling da provare!

video corso disintermediando 2
Upselling per hotel e B&B: cosa è e come farlo

Cos’è l’upselling?

L’upselling è una tecnica di vendita utilizzata per convincere i tuoi ospiti a pagare qualcosa in più per una migliore esperienza complessiva. Consiste nella vendita di un servizio o più servizi aggiuntivi rispetto a quanto precedentemente prenotato ed è una delle tecniche più efficaci per aumentare il fatturato.

L’idea alla base dell’upselling è quella di migliorare l’esperienza di soggiorno di un ospite dall’inizio alla fine. Può sembrare ironico ma, in questo caso, far spendere all’ospite più soldi di quelli da lui preventivati può effettivamente migliorare il ricordo del suo soggiorno nella tua casa vacanze.

Ecco allora 6 idee per upselling

Early Check-in e Late Check-out

La gestione del check-in e del check-out può risultare davvero stressante per il proprietario di una casa vacanza ma può essere ancora più stressante per gli ospiti. Detto questo, il check-in anticipato o il check-out posticipato possono ridurre lo stress e il caos durante il viaggio, rendendo il soggiorno dei tuoi ospiti un’esperienza molto più piacevole.

Se il check-out è alle 14:00 ma il loro volo non parte prima delle 21:00, i clienti vengono lasciati a vagare senza meta per la città o in aeroporto trascinando pesanti bagagli per ore. Gli ospiti invece preferirebbero di gran lunga prolungare la propria permanenza fino al pomeriggio o comunque la possibilità di lasciare i bagagli in una zona custodita mentre si godono le ultime ore di relax prima del rientro.

La possibilità di effettuare il check-in anticipato o il check-out posticipato, salvo ovviamente la disponibilità della tua struttura, permette ai tuoi ospiti di godersi l’inizio e la fine del loro soggiorno senza stress e senza problemi a fronte di una piccola differenza di prezzo. E questo se lo ricorderanno quando ripenseranno alle loro vacanze.

Deposito bagagli

Ovviamente il check-in anticipato o il check-out posticipato funzionano solo se gli orari delle prenotazioni non si sovrappongono. Se hai un altro ospite che arriva lo stesso giorno in cui altri ospiti partono, il servizio di check-in anticipato/check-out posticipato non è un’opzione sfruttabile.

Allora puoi dare agli ospiti la possibilità di pagare per il deposito bagagli. Non stai solo guadagnando ma stai anche offrendo un servizio importantissimo per i tuoi ospiti che, in caso contrario, dovranno portare i bagagli in giro con loro fino a quando non troveranno un deposito bagagli vicino alla struttura o all’aeroporto.

Puoi allora offrirgli la possibilità di lasciare i bagagli nella tua casa vacanze o presso un’attività commerciale di cui ti fidi. Se un ospite arriva presto e vuole fare un giro turistico, consentigli di lasciare i propri bagagli in un luogo custodito dietro il pagamento di una piccola tariffa.

Trasporti e Transfer

Il caos che segue dopo aver lasciato il terminal dell’aeroporto è travolgente tra tassisti a dir poco insistenti, compagnie di trasporto che competono fra loro e i diversi autobus che possono o meno portarli nella giusta direzione. Per l’ospite non è l’ideale arrivare presso la tua struttura dopo aver corso una vera e propria maratona.

Puoi evitargli tutto questo caos offrendo il transfer dall’aeroporto o da un altro hub di arrivo: se li vai a prendere personalmente, guadagnerai di più e loro sicuramente apprezzeranno.

Tuttavia, questa non è sempre un’opzione pratica. Se non puoi andare a prenderli personalmente puoi sempre lavorare con un’azienda di trasporti con cui stabilire una partnership basata su commissioni.

Noleggio di attrezzature sportive

A seconda di dove si trova la tua proprietà e di quali attività è possibile praticare nella zona, puoi noleggiare attrezzature per lo sport e per le attività outdoor. Tra le attrezzature sportive più popolari vi sono: kayak, canoe, biciclette, scarponi da neve, l’equipaggiamento per lo snorkeling e per giocare a tennis.

Mantenere prezzi più bassi rispetto alla concorrenza farà risparmiare denaro ai tuoi ospiti e al contempo ti garantirà che noleggino direttamente da te. Fornire inoltre alle persone l’opportunità di svolgere attività che normalmente non praticano a casa, o che praticano a casa ma che -a causa della mancanza di attrezzi- non possono praticare, aumenterà sicuramente l’esperienza di soggiorno dei tuoi ospiti.

Offri esperienze con attrazioni ed attività locali

Nella tua zona è possibile praticare o partecipare ad attività come passeggiate a cavallo, rafting o lezioni di cucina? Esperienze come queste sono molto ricercate tra i turisti. Considera allora la possibilità di collaborare con aziende locali che offrono questi servizi. Creare un rapporto di lavoro con questi professionisti non solo sosterrà l’economia locale, ma ti permetterà anche di offrire il meglio ai tuoi ospiti.

Promuovi queste attività consigliandole ai tuoi ospiti sia verbalmente che per iscritto, tramite il sito web, nella mail di conferma prenotazione e nel tuo pacchetto di benvenuto.

Mentre migliori l’esperienza complessiva dei tuoi ospiti, guadagni anche una percentuale sulle vendite effettuate dall’azienda fornitrice delle esperienze e con la quale hai stabilito una partnership.

Offri un “cestino” di benvenuto opzionale

Infine, uno dei modi più semplici per impressionare i propri ospiti e accoglierli al meglio è quello offrire un cestino di benvenuto gratuito contenente prodotti utili per il loro soggiorno, ma se vuoi aumentare le entrate, puoi offrire la possibilità di acquistare un cestino di benvenuto opzionale. Ad esempio, un “cestino” di lusso contenente champagne, salmone, olive, formaggi artigianali e carni speciali, per una serata romantica in casa.

Altri welcome kit opzionali possono consistere in

– box dei sapori locali con ricette, spezie e vini specifici della tua zona;

– box per la cura della persona, con trattamenti per il viso, le cd. bombe da bagno, saponi, lozioni, tè, e cioccolato.

– box agricolo locale, con frutta fresca, verdura e pane fatto in casa da agricoltori e fornai della zona.

Idee per upselling: conclusioni

In conclusione, l’upselling, oltre ad offrirti la possibilità di aumentare le entrate, ti garantisce anche più prenotazioni. Fornendo servizi che semplificano l’esperienza degli ospiti, questi si sentiranno infatti coccolati e accuditi, con conseguenti recensioni positive e nuovi clienti di ritorno.

Le persone sono più disponibili a scegliere una struttura che offre servizi specifici, come il transfer dall’aeroporto o il noleggio auto, che semplificano radicalmente la loro esperienza di soggiorno, piuttosto che un’altra dove sono lasciati da soli a pianificare la loro vacanza.

Ovviamente ogni casa vacanza è diversa e, a seconda di dove si trovi e del target al quale si rivolge la tua, anche tu, se vuoi, puoi proporre ai tuoi ospiti una grande varietà di upselling che possono fare una differenza notevole per i tuoi ospiti. Ricordati di pensare fuori dagli schemi e di immaginare cosa ti piacerebbe avere se fossi al loro posto.

Hai bisogno di un aiuto concreto?

Iniziamo a conoscerci e vediamo se ci sono i presupposti per una collaborazione grazie alla quale disegnare un percorso per aiutarti a crescere on line in termini di fatturato, prenotazioni e visibilità.

consulenza marketing turistico 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *