come iniziare e vendere esperienze
Condividi questo contenuto se lo ritieni interessante!
Turismo e Esperienze: iniziare e vendere esperienze turistiche

Come iniziare a vendere esperienze?

Specialmente se gestisci una struttura extra alberghiera, sei perfettamente al corrente che gli ospiti, sempre più, cercano esperienze durante i loro viaggi, oltre alla camera ove pernottare ed è dunque importante capire come iniziare a vendere esperienze.

Già da qualche anno si nota questo cambiamento a dire la verità. Storicamente è accaduto che, mentre le grosse catene alberghiere con le loro pubblicità ponevano l’accento esclusivamente sulla loro vasta gamma di servizi in camera, centri fitness, piscine e TV a schermo gigante, concentrandosi cioè sul prodotto, sono arrivati i Millennials, che hanno invece aperto la strada ad un trend di consumo in rapida crescita tra tutte le generazioni e che pone l’accento sulle esperienze piuttosto che sui beni materiali, e le strutture ricettive, tra cui hotel, villaggi turistici, bed and breakfast e via discorrendo, sono direttamente nel mirino di questa rivoluzione.

Oggi i messaggi devono essere focalizzati sull’esperienza più che sul prodotto.

Ma come fare per iniziare ad approcciarsi al turismo esperienziale?
Come iniziare a vendere esperienze?

video corso disintermediando 2

E cosa è il marketing esperienziale?

Il marketing esperienziale è una strategia di marketing che si concentra sull’interazione diretta e coinvolgente tra i consumatori e un marchio, un prodotto o un servizio. L’obiettivo principale è quello di creare esperienze memorabili e significative che vadano oltre la semplice transazione commerciale, generando un legame emotivo tra il consumatore e il brand.

Ecco alcuni suggerimenti chiave per operare nell’era dell’esperienza facendo sentire l’ospite il vero protagonista del suo viaggio.

1. Posiziona la tua struttura come epicentro della destinazione.

I viaggiatori moderni quando pianificano una vacanza ricercano l’esperienza che una destinazione è in grado loro di offrire piuttosto che cercare marchi di hotel specifici in una determinata area.

Questo vuol dire in pratica che la posizione della tua struttura è la risorsa più attraente per i viaggiatori moderni.

Uno straordinario esempio è quello dell’hotel The Driskill ad Austin, in Texas, costruito nel 1886. L’hotel utilizza una combinazione di esperienze per deliziare gli ospiti: dai tour storici della splendida proprietà vittoriana all’immersione nella cultura culinaria del Texas, fino all’opportunità di godere dell’ampia scena musicale e notturna di Austin.
Ti consiglio di guardare con attenzione il loro sito web.

2. Il tuo marketing, la tua comunicazione e i messaggi sul sito web dovrebbero promettere un’esperienza unica.

Assicurati allora che tutti i messaggi – sito web, ads, post, stories, firma nella mai, ecc – si concentrino sull’esperienza unica che la tua struttura offre. Analizza attentamente quali sono i motivi per cui è meglio alloggiare nel tuo hotel per chi vuole godersi la tua destinazione e promuovili.

Per raggiungere questo obiettivo crea una pagina/sezione nel tuo sito web dedicata interamente a suggerimenti, itinerari e informazioni “privilegiate” riguardanti la tua destinazione, nonché ad eventuali esperienze speciali offerte attraverso la tua struttura. Includi anche consigli su dove parcheggiare gratuitamente, i ristoranti migliori, i luoghi amati dalla gente del posto e gli orari migliori per visitare le attrazioni più famose. Puoi anche rendere queste informazioni scaricabili/stampabili in formato PDF, in modo che gli ospiti possano portarle sempre con sé.

3. Crea pacchetti unici che semplifichino la capacità degli ospiti di godersi la destinazione.

Anche se i tuoi ospiti prestano più attenzione a ciò che accade al di fuori della proprietà, ricordati che vogliono comunque il tuo aiuto e la tua guida per godere di tutto ciò che la tua posizione ha da offrire. Ciò va oltre l’offerta del solo letto. Prova a creare pacchetti per chi vuole scoprire la tua destinazione che abbinino il soggiorno presso la tua struttura ma con offerte, tour ed escursioni nei principali luoghi di interesse, dai musei ai siti storici, dalle botteghe artigiane ai ristoranti iconici.

Per farti un altro esempio, al Chaminade Resort & Spa a Santa Cruz, in California, gli ospiti possono iscriversi a lezioni di surf, attività che si collega direttamente alla cultura e alle tradizioni locali. Santa Cruz è famosa per il surf ma nei dintorni della struttura vi sono anche numerosi sentieri escursionistici, ed infatti, il resort organizza anche escursioni di educazione ambientale e passeggiate nei boschi con orticoltori per raccogliere funghi.

4. Mostra i contenuti generati dagli utenti (UGC)

I contenuti generati dagli utenti (UGC – User generated content) sono i contenuti creati dagli stessi ospiti e messi on-line attraverso piattaforme di social network. La condivisione di questi contenuti è davvero efficace perché gli UGC sono più spontanei e credibili, come le recensioni.

Rappresentano una potente leva di persuasione sociale in quanto sono originali ed autentici. In poche parole, i potenziali ospiti si fidano di più di un contenuto pubblicato da un’altra persona che di un qualsiasi messaggio aziendale.

5. Cambia le immagini nel sito ufficiale per concentrarti sulle esperienze, piuttosto che sui servizi.

Nessuno vuole guardare le foto della piscina, specialmente se vuota, o della sala fitness. Piuttosto, mostra le immagini rappresentative dell’esperienza ideale che stai proponendo, come ad esempio famiglie che scorrazzano sul lungomare di fronte al tuo hotel, ospiti che godono di trattamenti unici ed esclusivi nella tua spa, in modo che i potenziali ospiti possano percepire l’esperienza che proveranno nella tua struttura. Le foto devono trasmettere l’unicità della tua posizione.
Ti consiglio di leggere questo articolo contenente consigli utili su come scattare le foto per la tua struttura ricettiva.

In conclusione, il prodotto da solo non basta più per vendere: occorre includervi la destinazione, condita di esperienze. La destinazione è un sistema territoriale in grado di soddisfare i bisogni di soggiorno dei turisti ed è caratterizzata sempre dai seguenti elementi: risorse turistiche, naturali e artificiali; strutture e servizi confortevoli; accessibilità e infrastrutture.

Le strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere non hanno alternative. Devono riconoscere all’ospite un ruolo centrale nell’organizzazione della vacanza, stando però attente a non perdere valore e guadagni, se vogliono davvero capire come iniziare a vendere esperienze.

consulenza marketing turistico 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *