local traveller

Prendi una mappa e disegna un cerchio con un raggio di 300 chilometri intorno alla tua destinazione, che corrisponde peraltro all’autonomia media delle elettriche.

Fatto? Bene, i principali centri abitati all’interno di quel raggio sono il tuo gruppo di potenziali ospiti se desideri attrarre viaggiatori nazionali ubicati nei pressi della tua località, i cosiddetti local travellers rientranti nel turismo domestico.

Nel corso della pandemia si è consolidata una nuova tendenza: i viaggi di piacere sono stati dominati dai viaggiatori regionali che occupano come non mai la tua destinazione.

Durante la pandemia le persone hanno volato molto meno e questa tendenza, nonostante la situazione non sia più la stessa, perdura ancora.

Chi gestisce una struttura alberghiera deve allora adattare il proprio sistema di marketing concentrandosi anche su questa tipologia di target di cui stiamo parlando, i local travellers che vogliono concedersi una vacanza e non allontanarsi troppo.

Cosa Fare Nello Specifico Per Intercettare I Viaggiatori Regionali E Nazionali?

Assicurati che i tuoi calendari siano disponibili almeno per i prossimi 18 mesi e che le tue tue politiche di cancellazione -eccezion fatta per periodi di altissima stagione- siano ancora indulgenti e che le tue tariffe siano impostate correttamente nei periodi meno richiesti dell’anno.

I Viaggiatori Si Muovono Ancora Con Finestre Di Prenotazione Brevi

Durante la pandemia il tema comune è stato la riduzione delle finestra di prenotazione (la cd. booking window) con molte di queste effettuate entro pochi giorni dalla partenza.

Anche questa tendenza perdura tutt’ora.

TripAdvisor riporta che il 62% dei viaggiatori prenota un viaggio a meno di 30 giorni dalla partenza rispetto al 51% del 2019.

Ma cosa vogliono i local travellers, cioè i cosiddetti viaggiatori nazionali?

In base alle attuali tendenze, i viaggiatori sono alla ricerca di queste caratteristiche nei loro prossimi viaggi:

  • Vogliono andare da qualche parte dove possono rilassarsi e ringiovanire,
  • Vogliono godersi la natura e le attività all’aria aperta,
  • Vogliono un viaggio in cui possano supportare le attività locali,
  • Vogliono una vacanza in una destinazione raggiungibile in auto (68%), sia che si tratti di un soggiorno “staycation” nella propria città (29%) che fuori dalla propria zona ma sempre a breve distanza,
  • Vogliono soggiornare in un luogo descritto come “affascinante”, “caratteristico”, “romantico” o “boutique”,
  • Vogliono poter prenotare a meno di 30 giorni dalla partenza, spesso nella stessa settimana,
  • E, ultimo ma non meno importante, vogliono soggiornare in un luogo sicuro, pulito e sano.

Consigli Per Attrarre I Viaggiatori Nazionali

Sito web e contenuto

Avere un sito web che puoi aggiornare facilmente o un partner che può aiutarti ad aggiornarlo senza costi aggiuntivi è un requisito fondamentale.

Allinea i messaggi e le immagini del sito web al tuo pubblico di destinazione e a ciò che desiderano in questo momento.

La sicurezza prima di tutto

Aggiungi una grafica o una sezione nel sito web in cui informi i potenziali ospiti sugli sforzi che stai compiendo per mantenere sicura la tua proprietà. Il punto focale dovrebbe essere amichevole, informativo, pulito e invitante.

Usa immagini riflessive

Prima del Covid, il fiore all’occhiello della tua struttura potrebbe essere stato il pranzo o la colazione servita nella sala ristorante o in un ambiente apposito. Ma se le tue foto mostrano gruppi di persone che ridono sorseggiando un bicchiere vino o si godono la colazione in un ambiente chiuso, potresti inviare un messaggio sbagliato.

Cambiale con immagini appropriate di ospiti si godono il soggiorno in ampi spazi.

Pacchetti e offerte speciali

WFH significava Work From Home ma oggi ha assunto il nuovo significato di Work From Here (o Hotel). Crea un pacchetto che inviti chi fa smart working a soggiornare presso la tua struttura nei giorni infrasettimanali.

Menziona servizi come internet ad alta velocità, colazione servita in camera, caffè a volontà, cibo a domicilio o da asporto nelle vicinanze e qualsiasi altra cosa che un business traveller possa apprezzare.

Puoi anche creare un pacchetto di soggiorno che dia la priorità a ciò che le persone desiderano in questo momento: esperienze rilassanti e rigeneranti, accesso all’aria aperta e/o la capacità di supportare le attività locali.

Promuovi i contenuti ai tuoi follower e agli iscritti alla newsletter

Usa gli account social e la newsletter per promuovere i tuoi contenuti incentrati sui local travellers. L’email è il punto di riferimento principale per promuovere i contenuti. Supera tutti gli altri canali di marketing quando si tratta di engagement e ritorno sull’investimento.

Ti consigliamo di condividere un contenuto almeno 2-3 volte sui social media. Pubblica in diversi giorni della settimana, in diversi momenti della giornata e con didascalie diverse. Ciò offre agli utenti più possibilità di interagire con i tuoi contenuti.

La newsletter è la tua arma segreta per generare prenotazioni.

In conclusione:

La pandemia di Covid-19 ha cambiato il modo di viaggiare delle persone e ha modificato i loro bisogni. Ed anche se la situazione ad oggi non è più quella di marzo 2020, vi sono ancora molti ospiti che preferiscono viaggiare vicino casa. Ridefinendo allora le tue strategie di marketing per concentrarti sui local travellers che si trovano entro 300 miglia dalla tua destinazione, puoi entrare in contatto con viaggiatori che vogliono fuggire dai confini delle proprie case e godersi un momento di svago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *