come aumentare le prenotazioni dirette

Come aumentare le prenotazioni dirette di un hotel o una struttura extra alberghiera?

Come aumentare le prenotazioni dirette? Questo è l’obiettivo che ogni albergatore, qualunque sia la dimensione della sua struttura, si dovrebbe porre. Certo, una cosa è pensarci, un’altra provarci, ed un’altra ancora infine riuscirci.

Se vuoi un aiuto concreto e capire come ricevere più prenotazioni dirette, nel mio blog trovi molti articoli dedicati a come disintermediare.
Ed anche in questo articolo voglio illustrarti una serie di utili spunti che ti aiuteranno a capire come aumentare le prenotazioni dirette.

Iniziamo subito…

1. A chi ti rivolgi?

Prima ancora di capire quali sono le strategie migliori di marketing turistico da attuare è fondamentale comprendere perfettamente a quale tipologia di target vuoi rivolgerti. Per target si intende il pubblico o l’insieme dei potenziali clienti che si vuole raggiungere e sui quali bisogna concentrarsi.

Chi sono i tuoi ospiti? Perché scelgono la tua struttura? Viaggiano per lavoro o per piacere? Rispondendo a queste domande riuscirai a capire in prima istanza da chi è composto il tuo target e cosa cerca quando è in vacanza. La vendita alle persone giuste al momento giusto è la chiave per determinare il successo o meno di un hotel. E solo dopo aver compreso il target giusto per la tua struttura puoi davvero capire come aumentare le prenotazioni dirette.

2. Perché sei speciale?

L’obiettivo è aumentare le prenotazioni dirette ed il primo deve essere quello di analizzare le specificità della tua struttura per individuare la corretta USP (Unique Selling Proposition), ossia il vantaggio specifico che il tuo hotel offre ai clienti, la caratteristica che la differenzia dai concorrenti, il fulcro intorno al quale dovrebbe poi ruotare la comunicazione.

Bisogna puntare sui propri elementi di forza cercando di trovare quelli che non possono essere offerti dai concorrenti e, ovviamente, comunicarli chiaramente. Non sottovalutare l’importanza di delineare esattamente ciò che il tuo hotel ha da offrire, ciò che lo rende straordinariamente eccezionale. Se i tuoi potenziali ospiti riescono a vedere ciò che rende speciale, unica ed interessante la tua struttura, è molto più probabile che prenotino.

In altre parole, se la tua proposta di valore è “debole”, perderai la loro attenzione e addio prenotazioni.

3. Quanto è veloce nel caricarsi il tuo sito web?

L’obiettivo principale di un qualsiasi sito web di una struttura alberghiera è trasformare i visitatori in ospiti. Se il caricamento del tuo sito web richiede più di 3 secondi, oltre la metà dei tuoi visitatori lo abbandona e acquista da un’altra parte, ad esempio su una OTA o presso un’altra struttura. Poche cose sono fastidiose come un sito web che impiega molto tempo per caricarsi. I fattori che compromettono la velocità del tuo sito web sono diversi come ad esempio una grafica troppo pesante, plugin pesanti spesso non essenziali o il piano di hosting scelto.

4. Da quanto tempo non aggiorni le foto?

Spesso non si dà la giusta importanza ad uno degli elementi che più influisce sulla decisione di prenotazione di un potenziale ospite. Sappiamo tutti che una foto vale più di mille parole, e che proprio nel settore dell’hospitality sono (anche e specialmente) le foto giuste a decretare il successo di una struttura turistica. La visualizzazione delle foto stimola la parte emozionale della mente e foto in grado di raccontare la tua storia, la giusta storia, avranno un effetto positivo sul convincimento del tuo pubblico di riferimento.

Che senso ha spendere budget considerevoli in strategie di web marketing se poi il visitatore che arriva sul sito web, lo abbandona perché le foto nulla dicono? Siamo una generazione che ama comunicare attraverso l’utilizzo di mezzi visivi: le immagini sono importanti per vendere qualsiasi cosa, anche e soprattutto le vacanze.

La gallery del sito web del tuo hotel offre ai potenziali ospiti un’idea della personalità e dello stile della proprietà; le foto devono quindi essere di qualità, grandi ad alta risoluzione, professionali, chiare ed invitanti.

5. Quanto è semplice la navigazione del tuo sito?

Se cerchi informazioni su come aumentare le prenotazioni dirette devi sapere che un altro fattore che influisce sull’obiettivo finale, ossia sulla conversione, è la metodologia di navigazione del sito web (attenzione, di tutte le pagine che lo compongono), che deve essere facile ed intuitiva. Il sito web deve essere efficiente e soprattutto funzionale per chi lo utilizza, la progettazione deve quindi essere semplice e pratica, in modo da rendere intuitiva e immediata la navigazione e facilmente accessibili i contenuti.

I potenziali ospiti, oltre a non avere tempo, si distraggono spesso: aiutali a concentrarsi sulle pagine mostrandogli suggerimenti, contenuti ben evidenti ed approfondimenti.

6. Quanto troppo offri?

Avere troppe scelte rende le decisioni più difficili. Si chiama “choice overload“: il blocco che si verifica quando le possibilità a nostra disposizione sono troppe. In pratica, quando l’ambiente informativo in cui ci si muove è troppo ricco, ci si ritrova incapaci di trovare la strada migliore e finalizzare un’azione.

Sia che si tratti del bancone frigo del supermercato o della schermata con le proposte su Netflix, capita quotidianamente di non riuscire a prendere una decisione davanti ad un vasto numero di possibilità. Abbiamo già troppe decisioni da prendere: limita i pacchetti e le opzioni all’essenziale!

7. Come si vede il tuo sito dai tablet o dai dispositivi mobile?

Al giorno d’oggi sono sempre più le persone che utilizzano i dispositivi mobile per prenotare i propri viaggi. Di conseguenza, avere un sito mobile friendly non è più una scelta, ma un obbligo, dato l’uso che si fa di questi dispositivi.

Un sito web mobile friendly offre una User Experience migliore: viene offerta all’utente un’esperienza di navigazione funzionale, semplice ed efficace, che equivale a ricevere un maggior numero di visite e di conversioni.

8. Cosa dicono i dati del tuo booking engine?

Sembrerà forse superfluo ribadirlo, ma il primo modo per far sì che qualcuno possa prenotare direttamente dal sito, è avere anzitutto un ottimo booking engine, un software che consenta agli utenti che si collegano al sito web di una struttura ricettiva, di consultare in tempo reale la disponibilità delle camere, e successivamente di prenotare in maniera autonoma il proprio soggiorno.

Il tuo booking engine raccoglie anche una moltitudine di dati, che possono essere sfruttati come base per creare un vantaggio competitivo ed ottenere maggiori conversioni. Attraverso queste informazioni puoi scoprire chi sono i tuoi ospiti, da dove provengono, come si comportano, cosa vogliono e i modi migliori per darglielo.

9. Utilizzi una call to action per ogni pagina del tuo sito web?

Uno degli elementi più importanti di un sito web è la call to action (o chiamata all’azione), ossia l’esortazione a compiere un’azione come quella di prenotare una camera, acquistare un pacchetto o riservare un’offerta. Oltre ad essere inserita in ogni pagina, una giusta call-to-action deve essere diretta, chiara, concisa ed ovviamente semplicissima da eseguire. Attenzione a non sottovalutare questo elemento. Ricorda che la maggior parte dei visitatori sono utenti passivi e, vien da se che, difficilmente compiranno un’azione se non invitati direttamente a compierla.

10. Fai parlare i benefici?

Non essere noioso! Nessuno vuole leggere un elenco di caratteristiche come ad esempio un’ottima spa, un’area giochi sicura e divertente o una spaziosa sala conferenze. Bisogna dare qualcosa di più. Spiega come le caratteristiche dell’hotel sono utili o vantaggiose per il tuo ospite.

Esempi:

Abbiamo un centro benessere in grado di rigenerarti e una palestra attrezzata per permetterti di continuare le tue attività. Così dopo aver sudato per il tuo allenamento, potrai concederti una pausa di assoluto relax nella nostra sauna o nel bagno turco.

11. Presti attenzione ai colori?

Se utilizzato nel modo giusto, il colore può avere un impatto enorme sulle tue conversioni e prenotazioni. Si sa, il colore influenza le nostre emozioni e la percezione che abbiamo delle cose: può addirittura cambiare il modo in cui pensiamo.

Colori specifici, usati correttamente, tendono a suscitare determinate emozioni nei clienti target: il blu indica fiducia, serenità e calma; il giallo può rendere le cose calde, amichevoli e divertenti; il verde simboleggia la natura ed implica salute e pace; il nero comunica glamour e raffinatezza; il rosso crea un senso di urgenza; e il rosa è usato per comunicare femminilità.

Anche i colori vanno utilizzati in maniera aderente alle peculiarità della tua struttura e considerando la tipologia di target a cui ti rivolgi.

12. Il tuoi testi emozionano?

Innanzitutto, è fondamentale creare contenuti di qualità, scrivere cose interessanti seguendo le regole del web writing, nonché creare contenuti di interesse e pertinenti rispetto al target che si vuole raggiungere.

I testi che funzionano meglio sono quelli che emozionano. Quando scrivi un testo, chiediti qual è l’emozione fondamentale che vuoi scatenare nella mente del lettore per vendere la tua idea. Devi spiegare perché il tuo hotel è giusto per loro e non elogiare la tua struttura come la migliore al mondo usando dettagli monotoni e che non interessano a nessuno.
“Raccontare” per suscitare emozioni e far conoscere l’amore che si cela dietro un brand affinché il potenziale ospite si senta stimolato nel provarlo.

13. I tuoi contenuti ispirano?

Le strategie di content marketing sono molto cambiate negli ultimi anni.
Se prima era importante INFORMARE gli ospiti, ora dobbiamo ISPIRARLI e, se non hai ancora cambiato questa tipologia di approccio ti consiglio di farlo subito.

E’ arrivato il momento di non vendere più una camera ma un’esperienza di soggiorno unica: il tuo sito web, il blog e i post sui social media dovrebbero ispirare e far percepire sensazioni uniche ai tuoi potenziali ospiti.

Assicurati che tutti i messaggi presenti si concentrino sull’esperienza unica che il tuo hotel offre.

14. Approfitti del retargeting?

Le ricerche mostrano che oltre il 70% degli utenti di un sito web turistico lo abbandona prima di prenotare, cioè senza compiere un’azione.

Uno strumento validissimo per incrementare le conversioni raggiungendo gli indecisi è il cd. retargeting. Per chi non lo conosce, il retargeting (lo scrivo in maniera molto semplice, non me ne vogliano gli esperti) è una forma di pubblicità on line che ti permette di mostrare il tuo annuncio alle persone che hanno già visitato il tuo sito web e che dunque sono potenzialmente interessate e magari non ancora pronte.

15. Lasci parlare i precedenti ospiti?

I tuoi potenziali ospiti vengono bombardati con tonnellate di annunci ogni giorno e sono naturalmente diffidenti nei confronti di ciò che dici del tuo hotel. Ecco perché la social proof (prova sociale) è la tua migliore amica. Ma che cos’è la prova sociale? È un fenomeno psicologico in cui le persone tendono a ritenere molto più validi i comportamenti e le scelte che vengono effettuate da un elevato numero di persone e di conseguenza, di fronte a delle situazioni in cui a prevalere sono dubbi ed insicurezze, assumono le azioni degli altri nel tentativo di riflettere il comportamento corretto per una determinata situazione.

Fondamentalmente, siamo un po’ pecore!

Ok, forse ho esagerato, però è vero che ci fidiamo maggiormente delle opinioni di coloro che ci circondano e delle persone che ammiriamo. Se così non fosse non esisterebbero gli influencer.

Per implementare la prova sociale puoi utilizzare:

  • Testimonianze
  • Valutazioni e recensioni
  • Badge, premi o certificati
  • Una recensione di un influencer o di un brand ambassador

16. Hai realizzato un Tour Virtuale Della Struttura?

Un modo sicuro per aumentare le prenotazioni dirette è anche quello di migliorare il tuo sito web e portarlo ad un livello superiore mostrando dei tour virtuali interattivi.

A tutti noi piace “provare prima di acquistare” e i tour virtuali di alta qualità delle tue camere sono attualmente il mezzo migliore per consentire agli ospiti di “vivere in anticipo” l’esperienza che offri, cosa che ovviamente le foto non riusciranno mai a fare.

Volevi sapere come aumentare le prenotazioni dirette?

Se desideri più prenotazioni dirette, ti assicuro che applicando i consigli contenuti in questo articolo dedicato a come disintermediare, riuscirai nell’intento!

il Video Corso Disintermediando

Tuo per sempre e sempre aggiornato

  • 8 ore di formazione pratica e senza fronzoli.
  • 70 video video lezioni di strategie concrete. In questo modo potrai tornare quante volte vuoi su uno specifico argomento per approfondirlo al meglio.
  • Cassetta degli attrezzi contenente template, fogli di lavoro, template e documenti riservati.
  • Accesso a vita alle video lezioni, ai files, alla cassetta degli attrezzi ed ai video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *