Vuoi sapere perché il tuo sito web del tuo hotel non converte?

Come aumentare il tasso di conversione del sito web di un hotel

Ovvero, come il sito web di un hotel può semplicemente migliorare il tasso di conversione

Do per scontato che attualmente, per il tuo sito web, hai una strategia di marketing predefinita.
E spero anche che parte di essa si proponga proprio di aumentare il tasso di conversione del sito web del tuo hotel.

Andiamo con ordine però…

Cosa è il tasso di conversione?

Il tasso di conversione è la percentuale di visitatori di un sito web che compiono una determinata azione, come prenotare una camera, inviare una richiesta di preventivo, ecc.
Possiamo anche definirlo come la capacità di convincere i tuoi visitatori a prendere le decisioni che vuoi che prendano. Questa seconda definizione del tasso di conversione ti farà meglio intuire la stretta correlazione che si crea, anche nel processo di acquisto on line, tra te ed il tuo cliente.
Infatti, come avrai avuto modo di capire, per raggiungere i tuoi obiettivi di marketing i tuoi potenziali clienti devono raggiungere i loro obiettivi.

Qual è attualmente il tasso di conversione medio di un sito web?

Mediamente il tasso di conversione è del 3%, ovviamente ci sono siti web che convertono anche del 15% e anche più.
In linea generale nessuno dovrebbe accontentarsi di un tasso di conversione inferiore al 10%
Esempio: 100 visite = 10 conversioni.

Qual è il tuo attuale tasso di conversione?
Se è indubbiamente basso, probabilmente il sito web del tuo hotel, presenta le seguenti problematiche:

E’ un sito web obsoleto

Sito Web ObsoletoGeneralmente un visitatore quando “atterra” su un sito web, in poco più di un secondo decide se proseguire la visita o meno, e lo fa secondo un suo personale giudizio sull’abilità di quel sito di soddisfare il bisogno per il quale vi è atterrato.

E se il tuo potenziale cliente riterrà il tuo sito web obsoleto o non capace di fare una “buona prima impressione”, la possibilità di effettuare una vendita diminuisce drasticamente.
I consumatori infatti sono molto più propensi a prenotare presso un hotel il cui sito web ha un layout grafico professionale, contraddistinto da un design semplice e da colori accattivanti.

Definiscono il giudizio positivo del visitatore anche le informazioni contenute all’interno del sito web: evita di inserire infiniti blocchi di testo in home page, controlla che non vi siano link interrotti tra le varie pagine e assicurati che le pagine che compongono il tuo sito web (non solo la home) si adattino perfettamente ai diversi browser e dispositivi. Leggi tutto

Posizionamento del sito di un Hotel su Google Maps: ecco come fare

Consigli per posizionare il tuo hotel su google maps

Sono certo che sovente hai effettuato un ricerca su Google per la chiave “tuo hotel + città” e, nei risultati delle mappe di Google, hai trovato, ai primi posti,  i tuoi concorrenti ma non il tuo hotel. Giusto?
So anche per certo (e non ci vuole la zingara) che vorresti tanto esserci anche tu, ma non sai da dove iniziare. Ho indovinato anche questa?

Ti consiglio dunque di leggere i suggerimenti in basso per far apparire anche il tuo hotel ai primi posti su Google Maps:

 

 ISCRIVITI A GOOGLE MY BUSINESS

Anteprima di Google My Business

 

Vai alla pagina principale del servizio, clicca su INIZIA ORA e CERCA IL NOME DEL TUO HOTEL.

Potranno verificarsi due condizioni:
– la tua attività commerciale è già presente;
– non vi è alcuna corrispondenza.

Come procedere?

Nel primo caso, loggandoti con il tuo account Google potrai modificare i dati della tua attività commerciale. Nel secondo caso, dovrai aggiungere la tua attività ex novo e dunque inserirne tutti i dati.

Ciò che è importante, in entrambi i casi, è essere molto precisi, al fine di fornire a Google valide istruzioni circa il tuo hotel. Leggi tutto

Prenotazioni dirette? Ecco come perderle con garanzia assoluta !

idea2

Ovvero lo stupidario del sito web di un hotel imperfetto …

In questo blog uno degli argomenti più affrontati è sicuramente quello della disintermediazione: sono veramente tantissimi gli articoli dedicati ad essa ed a come aumentare le prenotazioni dirette di un hotel o di un b&b.

Leggi tutto

Pinterest: strategie e consigli per utilizzarlo per la SEO (parte prima)

pinterest-seo

Pinterest è uno dei social network con il più alto tasso di crescita, soprattutto negli ultimi sei mesi (attualmente è infatti utilizzato da circa 75 milioni di utenti al mese). Se non conosci ancora di preciso cosa è ti consiglio di leggere questo articolo su cosa è Pinterest.

Leggi tutto

Come aumentare le prenotazioni dirette di un hotel

aumentare-prenotazioni-dirette-hotel

Nel settore alberghiero è indubbio che vi è un rapporto di amore ed odio tra gli hotel e le OTAs (online travel agencies) come ad esempio Expedia, Booking o Venere. Da un lato infatti le OTAs chiedono commissioni (peraltro anche sostanziose) per il servizio di intermediazione che offrono, dall’altro esse sono in grado di generare un numero cospicuo di prenotazioni a tutto vantaggio del fatturato della struttura.

Leggi tutto

Mi sono fatto Instagram, ed ora?

instagram

Qualche giorno fa ho scritto a proposito di Instagram, una delle piattaforme di photo e social editing più utilizzate. Ti ho anche descritto come tale strumento può davvero aiutare le piccole strutture ricettive (e non) ad aumentare significativamente la loro brand awareness e generare dunque nuovi contatti e prenotazioni (qui può leggere l’articolo su Instagram).

Leggi tutto

Non limitarti a descrivere i tuoi servizi: piuttosto mostrali

donna-rid

 “Un’immagine vale più di mille parole”. Quante volte hai sentito questa frase? E’ peraltro una frase che “ai tempi del web 2.0 e dei Social Media” è ancora più veritiera che mai. Una immagine, una bella immagine, può portarti molti più like di quanti può portartene una frase.

Dunque mostra ciò che hai dai dire, ma non dirlo.

Leggi tutto